venerdì 28 giugno 2013

Althea rosa - Malvone - comportamento



Nei grossi vasi all’entrata, da due anni osservo l’Alcea rosa, che comunemente chiamiamo Malvoni, che ho seminato legata da un ricordo della mia infanzia. Quando ero bambina da Milano andavo a trascorrere le mie vacanze in campagna, dagli zii . In quelle estati lunghe ed interminabili, mi piaceva girare libera a piedi scalzi. L’orto era il luogo preferito: andavo a sentire il profumo dei pomodori che naturalmente non mancavo di assaggiare.Nei vecchi orti c’erano sempre i malvoni , crescevano sul limitare. Quando li vedo sento che sono fiori antichi, della nostra tradizione popolare , mentre le ortensie sono per me fiori antichi delle ricche ville dei primi del 900. Ritornando ai malvoni, ho osservato a lungo il loro comportamento. Comportamento ??? direte voi. Si, dopo aver letto “ La metamorfosi delle piante” di J.W. Goethe guardo lo sviluppo delle piante con occhio curioso: come vite in movimento  Il malvone ad esempio sviluppa foglie di forme diverse: alla base sono grandi con lamina cordato-arrotondata, poi diventano più piccole e diventano palmate lobate. L’infiorescenza è formata a racemo, prima è contratta e porta i boccioli strettamente attaccati l’uno all'altro. Quando comincia a fiorire dal basso verso l’alto, sembra essere percorsa da una spinta di energia che aumenta la distanza tra un bocciolo e l’altro. Così il caule cresce a dismisura. Man mano che un fiore sfiorisce e la corolla cade, si apre quello appena successivo: un susseguirsi di  contrazione ed espansione.

Da notare che i petali sono separati, ma riuniti alla base da una membrana che inguanta la colonna staminale e quindi quando sfiorisce i petali non cadono ad uno ad uno, bensì raggruppati come una corolla a tubo con petali saldati. A questo punto i sepali più grandi, quelli della seconda fila, rimasti attaccati si contraggono coprendo l’ovario fecondato che svilupperà piano piano i semi raccolti nella capsula. Spettacolare il comportamento degli insetti: si aggrappano alla colonna  e si cospargono di polline. Risalta il contrasto  il colore pallido del polline sui loro corpi scuri. Quando il fiore è mosso dal vento l’insetto si aggrappa alla colonna e pare godersi il dondolio!!! Naturalmente ho fatto degli sketch che vi mostrerò. Noi pensiamo che le piante, siccome non hanno arti per muoversi, vivano una vita statica insignificante, ed invece……….  Quanta energia !!!


giovedì 20 giugno 2013

Botanica di base per artisti botanici - un avvenimento inaspettato




Paola e Patrizia mi hanno chiesto se ci si poteva incontrare sul web per affrontare il tema "metodo per classificare le specie spontanee". Detto fatto ci siamo organizzate.
Nel primo incontro oltre alle nozioni scientifiche di base, ho fatto loro una dimostrazione diretta come procedo: Ho portato 3 piante raccolte nel prato vicino a casa e ...voilà!!!

Le ragazze sono entusiaste anche se hanno evidenziato che "non è poi così facile usare le chiavi botaniche e farlo sul campo ancora di più!!!
Hanno fatto la loro prima uscita e mi hanno autorizzato a pubblicare alcune loro foto e la scheda che abbiamo ideato per facilitare le annotazioni. Sono state davvero in gamba!!!In fondo hanno appena iniziato e già vanno alla grande.


Durante il secondo incontro, dopo l'approfondimento del caule  delle foglie, mi hanno detto che oltre alle definizioni botaniche vere e proprie che sono di grandissima utilità e costituiscono la premessa a tutto, si sono accorte che quando  ora vanno in giro, non tengono gli occhi e l'attenzione sul cammino, ma su tutto ciò che sta intorno: GUARDO IL MONDO CON OCCHI NUOVI!!!

Proprio una bella soddisfazione per me !! Sono riuscita a trasmetter loro la passione. Ma che cosa è la passione ? per me è il leggiadro movimento dell'animo che si nutre dello stupore di osservare, notare, ricercare e capire la bellezza, l'armonia e l'intelligenza insite nella Natura. Comprendere quanto è vasta la possibilità di conoscenza e non averne mai "abbastanza".

Dimenticavo :   Linum bienne, comunemente detto Lino selvatico, ancora presente nei ns campi

martedì 18 giugno 2013

venerdì 14 giugno 2013

Margaret Mee un omaggio alla mia ispiratrice.

Quanto mi sarebbe piaciuto incontrarla !!!! quanto avrei imparato da lei !!!!! non solo per l 'arte, ma penso all'andare con lei nella foresta, chiacchierando come due vecchie amiche.

lunedì 10 giugno 2013

Iris


Sto lavorando ad un Iris che mi tormenta perchè non riesco ad avere  tutto il tempo necessario per terminarla. Anche se il fiore è da mò che è sfiorito, continuo rifacendomi alle foto fatte. Manca ancora molto